VIAGGIO NELL'OMEOPATIA

Omeopatia e altre discipline mediche

Come abbiamo più volte sottolineato la Medicina Omeopatica e quella allopatica possono spesso completarsi a vicenda: integrare i due approcci, infatti, può rappresentare la strategia vincente per la risoluzione di diversi disturbi.

 

Nell’approfondimento di oggi capiamo qual è la differenza tra Omeopatia e Omotossicologia e in quali casi può essere utile coniugare l’Omeopatia ad altri tipi di cure.

Che differenza c’è tra l’Omeopatia e l’Omotossicologia?

Omeopatia e Omotossicologia sono metodiche terapeutiche differenti ma che possono conciliarsi e completarsi: mentre l’Omeopatia enfatizza l’importanza dei sintomi psico-emozionali, mentali e costituzionali del paziente, l’Omotossicologia pone più attenzione al quadro clinico e sintomatologico.
L’Omotossicologia è una branca di iperspecializzazione dell’Omeopatia: nasce infatti dall’Omeopatia stessa adottandone la medesima tecnica farmaceutica e facendo riferimento alla medesima farmacopea.

I medicinali omeopatici si possono assumere anche prima di un intervento odontoiatrico?

Un opportuno trattamento omeopatico, sempre sotto controllo medico, può aiutare ad affrontare meglio anche gli interventi odontoiatrici: sono sempre di più i dentisti che preferiscono ricorrere all’Omeopatia in supporto dei medicinali convenzionali. Facendo ricorso ai rimedi omeopatici, infatti, è possibile affrontare in modo migliore l’intervento. Se un paziente sta seguendo una terapia omeopatica, può continuarla regolarmente senza temere alcuna controindicazione con l’anestesia dentale.
Nell’eventualità di estrazioni dentarie o altro, è però sempre consigliabile confrontarsi con il proprio medico che saprà consigliarvi la terapia di supporto più indicata.

L’Omeopatia esclude gli interventi chirurgici?

Assolutamente no, è importante ricorrere alla chirurgia, quando indicata, come a tutte le altre terapie farmacologiche di sintesi, quando realmente è necessario. Infatti quando i problemi che affliggono un paziente sono tali da non consentire alcun intervento farmacologico, la chirurgia è doverosa.
In vista di interventi chirurgici, affiancare una terapia omeopatica, in un approccio di medicina integrata, è molto utile; infatti i pazienti trattati anche omeopaticamente affrontano meglio l’intervento e il decorso post-operatorio risulta essere meno difficoltoso.
Inoltre i rimedi omeopatici possono aiutare a risolvere anche aspetti come l’ansia e la paura dell’anestesia, del risveglio, del post-operatorio, del dolore ecc…

Tutte le risposte alle principali domande sul mondo dell’Omeopatia

VUOI CONOSCERE ALTRO SUL MONDO DELL'OMEOPATIA?
ALLORA CONTINUA A LEGGERE!

I Pionieri dell'Omeopatia

I Rimedi Omeopatici

Hai letto l'ultimo articolo?

Hai letto l'ultimo articolo?

19.09.17

18.10.17

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vuoi essere avvisato ogni mese sulle uscite dei nuovi numeri
del fumetto o sugli ultimi tutorial pubblicati? Allora che aspetti, iscriviti!

IMO S.p.a. | Via Firenze, 34 – 20060 Trezzano Rosa (MI) | Partita Iva: 00714820156 | Credits: Digital for Business