I RIMEDI OMEOPATICI

Kalium sulfuricum

Kalium sulfuricum è un rimedio omeopatico che deriva dal solfato di potassio e che agisce principalmente sul sistema nervoso, sulle mucose e sulla pelle.

Kalium Sulfuricum e solfato di potassio

Questo medicinale omeopatico è preparato a partire dal solfato di potassio che si presenta sotto forma di cristalli bianchi solubili in acqua e insolubili nell’alcol.

 

Si tratta di un sale ternario, la cui formula è K2SO4, noto anche come bisolfato di potassio o solfato acido di potassio. Si tratta di un minerale naturale ottenuto dai sali di potassio e dall’acido solforico.

 

Il solfato di potassio viene largamente utilizzato come fertilizzante sia nell’agricoltura professionale, che con finalità di giardinaggio domestico e che permette di migliorare notevolmente e in modo semplice la vita della pianta e la sua resistenza alle minacce legate ad eventuali agenti esterni.

Inoltre, avendo  una funzione di regolatore di acidità e coadiuvante tecnologico sintetico, può essere usato come sostitutivo del sale.
Viene impiegato in diversi prodotti come nella fabbricazione della birra, di certi liquori, delle bevande zuccherate e nella produzione di alimenti poveri di sodio.

Kalium Sulfuricum: rimedio omeopatico

Come si è già anticipato questo rimedio agisce principalmente:

  • sul sistema nervoso;
  • sulle mucose;
  • sulla pelle.

Kalium sulfuricum  non è mai stato sperimentato su soggetti sani,  perciò tutti i dati di cui si dispone sono stati ricavati dalla pratica clinica quotidiana esercitata sui soggetti ammalati.

 

Ciò che emerge dall’analisi dei casi trattati negli ultimi due secoli è che il quadro clinico suscettibile di trattamento con Kalium sulfuricum è simile a quello di Pulsatilla sia per gli aspetti psicologici sia per quelli fisici.
La similitudine fra questi due medicinali potrebbe essere ricondotta alla notevole quantità di solfato di potassio contenuta nel fiore di Pulsatilla.

Kalium Sulfuricum e i sali di Schüssler

Kalium sulfuricum fa anche parte dei sali di Schüssler sali Tissutali, ovvero dodici preparati a base di sali minerali diluiti, utilizzati a scopo terapeutico in medicina naturale e complementare, ideati nella seconda metà dell’ottocento dal medico tedesco Wilhelm Schüssler.

 

I sali di Schüssler sono ricavati da fonti inorganiche, ma possono anche essere derivati da piante. Vengono diluiti e dinamizzati omeopaticamente, segue poi un processo di succussione, ma non seguono la regola del simillimum.

 

In particolare Kalium sulfuricum  è indicato per tutte le infiammazioni croniche in quanto aiuta la disintossicazione dell’organismo. È indicato anche nelle bronchiti croniche, nella pertosse, in alcune affezioni della pelle, nei disturbi digestivi, nel catarro intestinale, nelle perdite vaginali e nelle congiuntiviti, ciclo mestruale irregolare.

Kalium Sulfuricum: tipo costituzionale

Il soggetto a cui solitamente viene prescritto questo rimedio presenta alcune caratteristiche particolari:

 

A livello psichico è una persona facilmente irritabile e soggetta alla depressione che presenta anche tratti di ostinazione e impazienza.
Il soggetto Kalium sulfuricum ha un bisogno intenso di stima da parte delle persone care. Cerca così, alla sua maniera, di guadagnare continuamente la loro approvazione i quanto sente di non essere stimato dai suoi cari.

 

Per quanto invece riguarda i sintomi si avranno:

  • Pelle: eruzioni con tendenza alla suppurazione;
  • Apparato respiratorio: bronchite, tosse che peggiora in ambienti caldi, secrezione di catarro giallo-verdastro;
  • Apparato muscolo scheletrico: dolori cronici che cambiano di posto.

Come si è già visto per gli altri tipi costituzionali analizzati nei nostri approfondimenti, ogni soggetto registra un peggioramento e un miglioramento della sintomatologia in particolari circostanze. Nel caso di Kalium sulfuricum la sintomatologia peggiora con il caldo, con il riposo e la sera; migliora invece all’aria aperta e con il movimento.
Infine tale tipologia costituzionale presenta un’avversione nei confronti dei cibi caldi e costante desiderio di bevande e cibi freddi.

Scopriamo i rimedi fondamentali della Medicina Omeopatica

VUOI CONOSCERE ALTRO SUL MONDO DELL'OMEOPATIA?
ALLORA CONTINUA A LEGGERE!

Curarsi con l'Omeopatia

Viaggio nell'Omeopatia

Hai letto l'ultimo articolo?

Hai letto l'ultimo articolo?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vuoi essere avvisato ogni mese sulle uscite dei nuovi numeri
del fumetto o sugli ultimi tutorial pubblicati? Allora che aspetti, iscriviti!

IMO S.p.a. | Via Firenze, 34 – 20060 Trezzano Rosa (MI) | Partita Iva: 00714820156 | PrivacyCookie Policy | Credits: Digital for Business