I RIMEDI OMEOPATICI

Pulsatilla

La Pulsatilla è considerata un sottogenere dell’anemone ed è molto utilizzata in Omeopatia per merito delle sue proprietà curative: ha principalmente un’azione sedativa ed analgesica, ma può essere usata anche per calmare la sindrome premestruale ed i suoi sintomi tipici: mal di testa, pancia gonfia, dolori addominali, ecc. Le terapie omeopatiche a base di Pulsatilla vengono utilizzate anche per quelle patologie legate al colore giallo e verde, come in caso di raffreddori, sinusiti, asma, emicrania, indigestioni, bruciori di stomaco, sbalzi d’umore, ansia e depressione.

Pulsatilla: la pianta

Con il termine Pulsatilla si fa riferimento ad un genere di piante erbacee decidue perenni, a cui appartengono circa trenta specie di piante. La Pulsatilla è molto diffusa in habitat montanari tipici del Nord d’America e dell’Eurasia: le praterie sassose, i prati e i pascoli subalpini rappresentano il suo habitat di crescita preferenziale.
La Pulsatilla è nota anche come “fiore di Pasqua”, in quanto le infiorescenze appaiono durante le vacanze pasquali; altri nomi comuni di questa pianta erbacea sono: “erba del vento” e “croco dei parti”.
La specie più nota ed utilizzata anche in Omeopatia è la Pulsatilla vulgaris: la pianta si caratterizza per la presenza di fiori campaniformi di colore viola scuro con la zona centrale arancione e con foglie ricoperte da una sottile peluria argentea. Il nome deriva appunto dalla peluria della pianta, che al vento sembra quasi che pulsi.

Pulsatilla: usi medici

La Pulsatilla è da sempre utilizzata in Europa e in America a scopi medicinali. Tuttavia, studi di carattere farmacologico effettivamente attendibili sono iniziati solamente verso la fine del Novecento.
Come si è detto esistono differenti specie di Pulsatilla: la radice della specie chinensis, meglio conosciuta come anemone cinese, è utilizzata nella medicina popolare come disinfettante intestinale ed antipiretico e dev’essere prescritta dal medico.
Inoltre, in passato, era abitudine sfruttare le virtù medicamentose della Pulsatilla anche per trattare il catarro (proprietà espettorante) e per alleggerire stati d’ansia ed irrequietezza (virtù sedativa).

Pulsatilla: proprietà della pianta

La Pulsatilla è una pianta dalle tante proprietà in quanto ricca di:

  • anemonina, alcaloide responsabile della colorazione gialla dell’estratto essenziale: il liquido caratterizzato da anemonina è estremamente volatile, bruciante ed assai irritante per le mucose oculari e nasali. È proprio questa molecola ad attribuire a Pulsatilla le proprietà antispasmodiche e a renderla perciò utile nel trattamento di spasmi digestivi, tosse spasmodica e dolori genitali femminili.
  • protoanemonina: quest’ultima molecola viene sfruttata per le capacità antibatteriche, antimicotiche e vescicanti.

Nonostante le tante proprietà è opportuno porre molta attenzione nell’utilizzo della pianta. L’estratto di pulsatilla è altamente irritante: a tal proposito, dev’essere accuratamente diluito per la somministrazione orale, così come per l’applicazione topica.

Pulsatilla: rimedio omeopatico

Pulsatilla è utilizzata in Omeopatia per curare un gran numero di disturbi. A seconda del sintomo che si vuole curare si avranno differenti preparazioni e dosaggi.

 

La preparazione omeopatica di Pulsatilla utilizza la Tintura Madre, ottenuta macerando in alcool la pianta raccolta al momento della fioritura, dalla quale si effettuano progressive diluizioni. Generalmente le diluizioni più basse vengono impiegate per disturbi passeggeri e isolati, mentre quelle più alte si utilizzano per curare disturbi cronici.

 

La Pulsatilla aiuta a migliorare i sintomi dovuti a problemi a carico di:

  • mucose: favorisce il miglioramento dei disturbi che provocano secrezioni mucose di colore giallo-verdastro, come nel caso del raffreddore o di congiuntiviti oculari.
  • circolazione: molto utile in caso di vene varicose, flebiti, gambe e mani gonfie e dolenti, geloni.
  • digestione: aiuta in caso di digestione lenta e difficile, addome gonfio e dolente, acidità e bruciori di stomaco, emorroidi.
  • respirazione: è molto utile in caso di asma bronchiale, soprattutto se dovuta a problemi allergici. Favorisce l’espettorazione dei muchi in caso di congestione, aiutando a curare raffreddori, influenza, bronchiti e altre affezioni alle vie respiratorie. Nel caso di soggetti del tipo Pulsatilla, i sintomi legati a questi problemi migliorano all’aria aperta.
  • apparato genitourinario: è un valido aiuto per l’incontinenza urinaria emotiva, soprattutto nei bambini che tendono a fare pipì a letto. Nelle donne è molto efficace per migliorare i sintomi della sindrome premestruale e per regolarizzare il ciclo mestruale. Nelle donne in fase di allattamento favorisce la fisiologica produzione e secrezione di latte. È utile anche negli uomini che soffrono di orchite, epididimite o nevralgia testicolare.
  • sistema nervoso: rappresenta un efficace rimedio per insonnia, depressione ipocondriaca, ansia. Aiuta ad alleviare il mal di testa dovuto al ciclo mestruale, indigestione, intasamento catarrale.
  • orecchie: dolore alle orecchie e otiti
  • occhi: previene le infezioni a carico della congiuntiva oculare, caratterizzate da bruciore, prurito, secrezioni giallastre.

Pulsatilla in gravidanza

Nonostante le tante proprietà benefiche di questo rimedio, dosi eccessive di estratto di Pulsatilla potrebbero causare vomito e/o diarrea.
Superando il dosaggio prescritto, l’assunzione di Pulsatilla potrebbe generare disturbi più gravi.
Pertanto in gravidanza l’assunzione di Pulsatilla è consigliabile da effettuarsi solo dietro stretto controllo medico.

Pulsatilla: tipo costituzionale

Pulsatilla corrisponde ad un tipo costituzionale (prevalentemente femminile) caratterizzato da:

  • labilità nervosa;
  • indecisione;
  • pianto facile;
  • turbe mestruali;
  • mancanza di fiducia in se stessi;
  • timidezza.

Anche se il tipo costituzionale Pulsatilla viene associato al genere femminile, in realtà questo rimedio è indicato anche per l’uomo, qualora si possano riscontrare le condizioni morbose tipiche del rimedio.

 

Dal punto di vista fisico questo soggetto ha un aspetto quasi marmoreo, con pelle pallida al punto da far trasparire la rete venosa, capelli e occhi chiari, cerchiati spesso da occhiaie violacee.

 

Dal punto di vista psichico, invece, Pulsatilla ha un carattere dolce e remissivo, timido, emotivo ma facilmente irritabile e suscettibile. Presenta una tristezza di fondo, ricerca quindi la consolazione e la compagnia altrui: non è un soggetto autonomo, ma vive continuamente di “linfa” altrui, attaccandosi nevroticamente, conflittualmente, infantilmente a tutti coloro i quali gli forniranno amore e comprensione.

Scopriamo i rimedi fondamentali della Medicina Omeopatica

VUOI CONOSCERE ALTRO SUL MONDO DELL'OMEOPATIA?
ALLORA CONTINUA A LEGGERE!

Curarsi con l'Omeopatia

Viaggio nell'Omeopatia

Hai letto l'ultimo articolo?

Hai letto l'ultimo articolo?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Vuoi essere avvisato ogni mese sulle uscite dei nuovi numeri
del fumetto o sugli ultimi tutorial pubblicati? Allora che aspetti, iscriviti!

IMO S.p.a. | Via Firenze, 34 – 20060 Trezzano Rosa (MI) | Partita Iva: 00714820156 | PrivacyCookie Policy | Credits: Digital for Business